Home #3 Chemistry La resistenza del peccato è la Legge. Parla L'Arcangelo Gabriele ...
La resistenza del peccato è la Legge. Parla L'Arcangelo Gabriele ... PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Thursday, 21 June 2012 12:32

Gli Arcangeli suono le trombe ... un dettaglio della Cappella Sistina a Roma.

***

Salve nel Giorno del Re ... il Giovedì ... il Giorno di Giove, il Pianeta della Potenza e della Forza, il cui colore è Blu-Cielo.

    E' posso io fermarmi ... dopo degli omaggi in Inglese, e Spagnolo? ... Certamente no.

    E da quando ascolto i discorsi dei Maestri, degli Arcangeli e di Madre Maria, ovvero delle Oste del Cielo ... ho capito che Gesù, chiama a l'arcangelo Gabriele suo Padre.

    Dicendo anche che Giuseppe era suo Padre, e anche il Padre Universale.

    Il modo in cui venne concepito Gesù ... mi fu più chiaro dopo le parole di Gesù e dello stesso Arcangelo Gabriele, ma mi riservo queste parole ... Le riservo semplicemente perché non si può insegnare Fisica-Matematica o Analisi Funzionale ... a chi conosce a mala pena l'Algebra Lineare.

   Ovvero ... non mi credereste, non capiresti ... come Gesù arrivo nel grembo di Madre Maria. Diciamo che l'Arcangelo Gabriele lo porto li, e lui poi germogli li ... per poi nascere a Nazareth. Confermo che Madre Maria era vergine ... al momento dell'arrivo di Gesù ... ma questo concetto è non elementare.

   Ella, Madre Maria, dovette essere preparata per lunghi anni ... nel tempio di Iside prima di ... raggiungere questo grande livello di calma e spiritualità ... per poter concepire e portare al Mondo ... a l'amato Gesù.

   Posso garantirvi che è necessario conoscere la Scienza e anche bene, per capire meglio il concetto ... Ma quella è un'altra storia.

  Spero non mancherà l'occasione ... in tempi futuri ... Adesso ... come a studenti insegnati da cattivi professori ... è necessario ... iniziare dall'inizio.

  I cattivi professori sono coloro che ... pretendono soldi ... per prepararti per il loro stesso esame ... e dopo di danno l'esame ... Opps ... A me capito uno di questi cattivi professori ... nei tempi in cui ero studente alle superiori.

   ***

   Questo mio omaggio ... gratuito ... contiene un messaggio preciso per un momento preciso ...

   Il Messaggio preciso è la Quarta fiala versata dal Quarto Angelo.

   Il Quarto Angelo è Gabriele e la Quarta fiala è il Caldo ... il Fuoco Sacro.

   Infatti Apo 16:8-9 dice,

[8] Il quarto versò la sua coppa sul sole e gli fu concesso di bruciare gli uomini con il fuoco.

[9] E gli uomini bruciarono per il terribile calore e bestemmiarono il nome di Dio che ha in suo potere tali flagelli, invece di ravvedersi per rendergli omaggio.

 

    Questo non è uno scherzo per giocare a fare l'apocalittico. Questo è un messaggio.

    ***

    Le ragioni per i miei omaggi sono ben mirate ... per innalzare la coscienza.

    Le guerre ... sono lo strumento ... migliore per ABBASSARE la coscienza.

    Lo studio ... e l'informazione ... sono gli strumenti migliori per INNALZARE la Coscienza.

    Ad alcuni nel mondo ... interessa ... ABBASSARE la Coscienza ... ovvero fomentare la Guerra e le Guerre, con tutti quei programmi Ottusi ... come ... 'CSI ...' ... oppure 'Apocalisse ... vi raccontiamo la Storia' ... ecc.

   Quei programmi ... hanno l'obiettivo di ... far capire che la Guerra è necessaria. Invece MAI LO E'.

   Di fomentare la Guerra ... l'amore all'Odio ... al disprezzo ... Invece di promulgare la Pace tra le nazioni ...

   Scegliete voi. Io vi consiglio ... la Luce di Dio ... che è Saggezza e Pace.

Ecco il messaggio.

Grazie,

Giovanni A. Orlando.

***

17. L’Arcangelo Gabriele spiega la Quarta Fiala dell’Ira di Dio.

 

“La Morte è stata ingoiata nella vittoria.

Dov’è o Morte, la tua vittoria? Dov’è o morte il tuo pungiglione?[1]  

Il pungiglione della morte è il peccato.

E’ la resistenza del peccato è la Legge.

-           Gabriele.

 

Il Giudizio del Sole.

La Quarta Fiale 

Dall’Arcangelo Gabriele

Figli dell’Unico che entreranno nell’Ardente Presenza dell’Alba:

 

Io vengo Avanti dal centro del Fuoco Bianco del Grande Sole Centrale! Io avanzo con i fuochi dell’Alba e gli angeli sono con me. Noi veniamo baciati dal raggiante raggio dorato rosa. I fuochi dell’Amore e Purezza, come gocce di rugiada e cristallo, scorrono dai nostri indumenti, quando noi attraversiamo la mattina con gli angeli dell’alba.

 

Figli del Sole, Io desidero che voi diventiate adoratori dell’Alba e del Sole. Perché nella vostra meditazione sul sorgere del cerchio di Elio e Vesta, che voi vedete innalzarsi sull’Est e mantenere il Cristo che boccia e pertanto la coscienza illuminando un mondo in tenebre. E’ così nel fuoco che trafigge la notte, on la Luce del mattino, della vostra presenza IO SONO. Tu guardi la brillantezza nel fisico, tangibile manifestazione del IO SONO QUEL IO SONO.

 

            Così abbagliante è il Sole di Dio, che gli occhi mortali possono scarsamente focalizzare la sua energia concentrata. Ed i raggi del Sole, come filtrano per mezzo delle impurità dell’atmosfera, che possono essere nocive al corpo, all’anima e alla mente. Visto che questo è un frammento della presenza IO SONO, focalizzata in tempo e spazio, per risvegliare la memoria della tua anima all’Infinito.

            Tale minuscola frazione del vostro proprio Dio - realtà è il centro del vostro sistema Solare, potete immaginare che cosa vedrete il Sole dietro il Sole, della vostra Presenza IO SONO? Per visualizzare la replica focalizzata, così amorosamente e delicata, così tangibile come Elio e Vesta, è abbastanza per aumentare in un momento la vostra percezione delle sfere interne.

             Pertanto, vedete, Io desidero che tu diventi adoratori dell’alba, e potreste trasportare con voi durante il giorno la coscienza di Dio della vostra Dio - realtà e mai per un momento dimenticare, che cammini in una strada di passaggio stretta, verso la vostra ascensione che sostiene molto vicino la raggiante Luce del Sole della vostra presenza IO SONO, rilasciando Luce ed energia senza fine, l’abbondanza di ogni bene e perfetto regalo di saggezza e amore e potere e le molte mansioni del Padre, che sono anche ora abbassate nella manifestazione fisica nell’incastonatura della Fiamma della Madre.           

            Si, I arrivo per il giudizio; ma io guardo oltre il giudizio. E io vedo per mezzo del cristallo della mente di Dio — e non nella palla di cristallo dei psichici, che fissano la Luna — oltre la crocifissione, oltre la ardente prova e la tribolazione, l’ora della vostra risurrezione dei figli e figlie di Dio. Si, io vedo la strada chiaramente marcata. Io vedo il cammino di quelli che prevalgono alle debolezze e le tentazioni, e camminano dentro la Luce per adorare nella Luce della Presenza, ma che seguono la Luce con l’intensità di una assoluta Dio - volontà di ritornare all’Unico.

            Figli dell’Unico, noi verseremo la fiala dorata sulle generazione della Terra — ma non prima che ci alziamo in piedi dinanzi ad ogni figlio e figlia della Luce, sulla Terra. Perché io sono l’angelo della Annunciazione. Pertanto io annuncio dinanzi a te, la nascita della tua vergine, nel grembo della Vergine Cosmica. Io annuncio a te, che sei un seme di Alfa, e che sei stato generato dal Potente Dio, che sei stato nutrito dai fuochi di Omega, che sei stato regolato per la caduta e la rinascita di molti in Israele, per un segno, che è il Segno dei Logos, che parleranno nuovamente.[2]

            Tu sei stato mandato in questo mondo — comunque tu non sei di questo mondo — come strumenti di Giudizio del vostro Dio, anche se siete arrivati per bilanciare le scale del vostro proprio uso negli usi e abusi dell’Energia di Dio.

            Lasciate che la fiamma violetta venga dinanzi a me! Essa cade dagli Paradisi come un Tuono ed è la Saetta dello Spirito Santo! Lasciate si levi dalle fontane delle profondità e dal Sole, mantenendo ancora il Cuore della Terra. Lasciate che le ondulazioni della fiamma violetta adesso pavimentino la strada all’annunciazione della purezza dell’anima dinanzi le anime dei portatori della Luce, che sono circondati dall’oscurità che deve sicuramente venire prima della Luce dell’Alba.

            Non questionate la mia parola. Visto che nel momento, che voi leggete questa comunicazione dalle alte sfere, inviata e significata dal messaggero del Signore, tu saprai che io sono affianco alla vostra presenza.

            E’ che se tu chiuderai gli occhi e mediterai sul sole che è centrato dentro al tuo cuore, riceverai il flusso della purezza del mio corpo causale e la raggiante dorata fragranza rosa, degli angeli della mia banda.

            Prendi allora questa Perle di Saggezza, e leggile ancora e ancora, nell’ora e il momento dell’alba, quando essa faccia a Est, come i Muhammad fanno. E’ lascia che le tue preghiere vadano a Cristo, e su tutta l’Umanità e sul Cristo Universale, la purezza della tua anima, è rinforzata per la battaglia nel ciclo Oscuro.

            Sappi questo, O studente della Legge, che io posso e verro da te, nel primo ardente sguardo dell’Alba che è la speranza dei figli di Dio.

            Come Io feci, per Anna e Giochino all’annunciare la nascita della loro figlia, Maria, come io feci ad Elisabetta e Zaccaria, annunciando l’arrivo di Giovanni Battista, come sicuramente io feci, dinanzi alla vergine, all’annunciare la nascita del Salvatore, così sono dinanzi a te — non soltanto per dire la parola della nascita della tua anima nel fiammante spirito della risurrezione, ma anche di trasferire dalla mia fiammante Aurea alle tue, le Energie del Grande Sole Centrale nel Centro del Fuoco Bianco della Vita.

            Lasciate che la mia presenza trafigga il velo del vostro scetticismo e cinismo nel questionamento senza fine, —questionamento persino sull’esistenza degli arcangeli e l’Ordine angelicale. Che bestemia difronte al Signore Dio stesso, di negare l’esistenza degli angeli che personificano i grandi sentimenti de onnipotente per la creazione racchiusa nei piani della Materia.

            Io sono Gabriele; Io vengo con Speranza, il mio divino complemento, nella fiamma della nostra missione unita. La nostra speranza nel ripristino delle anime perse non è in alcun momento messo da parte.  Mentre vis sia vita e un lieve sfarfallamento nella fiamma della vita, sull’altare del cuore, noi sospiriamo l’alito dello Spirito Santo, su quella vita, su quella fiamma, alimentando quella fiamma, per rinnovarla, dirigendo la coscienza verso nuovi orizzonti.

            Ogni giorno è un giorno di speranza — speranza per risorgere, speranza per regolare correttamente i registri, per pulire il corpo di fuoco (repositorio dei piani Maestri del Piano Divino), la pulizia dell’involucro di tutte le sordide e contorti aspetti della vita umana. Io dovrei dire dell’esistenza; per quelli che abitano i veli della mortalità, grigi e ombrosi, che mantengono la coscienza in un perpetuo stato di lamento, di risentimento, un senso di perdita e del senso che la vita non incontra la giusta porzione, quelli che abitano in un semi stato di consapevolezza del vero essere — quelli che certamente, ancora non hanno iniziato a vivere. Loro hanno soltanto una quasi - esistenza che rimane per essere accelerata dai fuochi dello Spirito Santo.

            Lasciate che le trombe degli arcangeli suonino e lasciate che il morto si alzi incorruttibile! Affinché la coscienza umana possa essere cambiata.

            E’ questo che è uomo corruttibile debba essere messo nell’incorruzione dell’Uomo Divino. Pertanto in quest’ora del giudizio, lasciamo che il mortale venga messo sull’immortalità[3]. Questa è la mia annunciazione e  questo e l’elettrodo della mia vita che io trasferisco a te — tu che sarai la Luce di Un’Era.

            Ora quando tu pratichi il rituale dell’Apertura del Cuore il quale venne detto a te, da L’Arcangela Cristina e tu ricevi la Madre e le iniziazioni di Maitreya, per mezzo della Madre e tu ricevi me, Gabriele, un arcangelo, nel nome del Signore, tu inizierai le trasformazioni per mezzo delle stagioni della croce e le iniziazioni della trasfigurazione, della crocifissione, risurrezione e ascensione. E’ tu proclamerai, con voce senza fine delle Oste Celesti, che vengono in celebrazione della tua vittoria:

Così quando questo corruttibile verrà messo nell’incorruzione[4], e questo mortale verrà messo nell’immortalità, allora accadrà com’è scritto, “La Morte è stata ingoiata nella vittoria. Dov’è o Morte, la tua vittoria? Dov’è o morte il tuo pungiglione?[5]  Il pungiglione della morte è il peccato. E’ la resistenza del peccato è la Legge. Ma ringraziamo Dio, che ci ha dato la vittoria, per mezzo del nostro Signore Gesu Cristo”.

 Adesso il momento è arrivato, e il quarto angelo discende dal tempio del Tabernacolo della Testimonianza, facendo versare la sua fiale sul Sole, (ovvero sul piano eterico, il piano dell’elemento Fuoco), è potere e dato a lui, di scorticare gli uomini col fuoco. E’ questo è il fuoco sacro per mezzo del quale l’umanità e bruciata da un gran calore, così forte che bestemmino il nome di Dio, L’Onnipotente, l’unico che ha potere su queste piaghe. E’ pertanto com’è scritto loro non si pentirono, e non diedero gloria a Lui.[6]

Alzatevi velocemente, allora per sostenere la salvezza di Dio! E’ sostenete la morte dell’infame e del bugiardo e delle generazioni di bugiardi. Perché gli angeli caduti e loro mente carnale sono portati al notevole giorno del signore — il giorno del rilascio del fuoco sacro.

            Io sono l’Arcangelo dei Fuochi dell’Ascensione. Io sono in piedi nella brillantezza del mezzogiorno, per neutralizzare la mezzanotte.

Io sono davanti al trono di Dio per intercedere dinanzi al Onnipotente Dio, per coloro che bestemmiano il suo nome.

Proteggo il suo trono dagli echi dell’infamia dell’umanità. Ed il tuonare ed il lampeggiare di Horeb, sono l’avvertimento per l’umanità di camminare lontano dal male, di lasciarlo in quel cammino, di partire dai cattivi, separarsi da coloro che sono diventati strumenti dell’ingiusto e canali per l’inquinamento del Regno psichico.

            Quale fratellanza ha il giusto con l’ingiusto? E quale comunione ha la Luce con le tenebre? [7] Non permettete la simpatia dei Luciferiani divori la Luce della vostra anima! Non permettete di intrattenervi da i cosiddetti piaceri di Satana! Non sentite pena per quelli che fanno il male; perché loro hanno anche l’opzione di camminare lontano dai loro misfatti.

            Ma andate invece sulle pecore perse della casa di Israele, a proclamare nel nome di Dio — il potere per mezzo del quale tutte le anime ancora soggiornando nel tempo e nello spazio possano essere salvate.

            Proclamante la venuta dei Cristi, e rimproverate i diavoli che usurpano le energie pure della Madre e dello Spirito Santo.

            Vedete come il vostro Amore, rimpiazza ogni simpatia, andrà oltre come la compassione della Legge, come la pietà dei figli di Dio che sostano in cammini puerili prima di alzarsi allo standard di Cristo.

            Io sono un Arcangelo — ed io esamino la coscienza dei lavoratori della Luce. Ed io scegliendo quelli più robusti, e quelli più auto-disciplinati per le linee del fronte delle Battaglia di Armageddon. Lasciateci vedere chi saranno i portabandiera nella razza della Luce nella nuova Aurora.

            Io sono Gabriele. Il mio Scudo è la Speranza, la mia Spada e la Fede, e la mia verità è la Carità. Io sono la Parola di Dio, in manifestazione attraverso il Cosmo.

            I vi lascio le mie parole come un gran predicatore, “Perciò, o fratelli miei carissimi, rimanete saldi, irremovibili, prodigandovi senza sosta nell’Opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel signore”. [8]

" Verrò presto. " dice il Signore.[9]



[1] 1 Corinzi 15:54-57.

[2] Luca 2:34.

[3] 1Corinzi 15:52-53.

[4] In Italiano, la parola incorruzione non esiste, mentre le parole mortalità e immortalità, essitono.

[5] 1 Corinzi 15:54-57.

[6] Apo 16:8-9.

[7] 2 Corinzi 6:14.

[8] 1 Corinzi 15:58.

[9] Apo 3:11.



Last Updated on Thursday, 21 June 2012 13:02