Capitolo 24

Amore


E non bestemmio quando dico
che molti uomini e donne
che oggi si sono incarnati,
per la sua devozione a Gesù
ed al suo grande IO Divino,
hanno ricevuto le stesse prove di
sacro amore dal cuore di Dio
che l'Onnipotente conferi a Gesù.

Amore 566:567


1
Apprezzato cercatore della tua propria libertà:

2 Dovete sapere che tutta la potenza del tre per tre è il potente momento del flusso d'amore che emerge dal cuore di Dio.

3 Colmando l'Universo di abbondante gioia, 4 fluisce verso il tuo proprio cuore. 5 Questa è la sorgente cosmica di puro Amore che sorge come supremo splendore di ogni manifestazione nella Natura, 6 nelle schiere angeliche 7 e nel uomo.

8 E' a questo Amore di Dio che dobbiamo rendere tributo sempre che assorbiamo le fragranze floreali 9 delle gemme di naturale bellezza che si ondeggiano nella luce del sole e nella brezza. 10 Questo Amore è anche il Potere motivante che si trova dietro ogni azione degli angeli.

11 Per tanto, coloro che desiderano avvicinarsi alla schiere angeliche 12 per poter ricevere la sua su protezione, il suo splendore e le sue benedizioni, 13 faranno bene a mantenersi costantemente armoniosi 14 e rifiutare tutta la discordia umana.

5 L'Amore più grande che si può trovare in un uomo è l'Amore di dare la vita propri simili. (Giovanni 15:13)

16 Che maggiore servizio potrà offrire alla vita che manifestare semplicemente amore?

17 Ricorda, che il vero Amore è una grande calamita che attrae il Potere dal cuore di Dio, caricato della sua sacra Saggezza. 18 II secreto per evocare il Potere radica nel cuore dell'Amore.

19 Dobbiamo riconoscere qui che gli uomini e donne del primo raggio1 che invocano il Potere con successo, 20 lo fanno riferendosi al grande Potere dell'Amore e ottenendo da qui il Potere di Dio.

24.1 Pene di Amore perdute nella Compiacenza Umana

21 Lamentevolmente, per pura ignoranza, 22 e a volte intollerante bigotteria, alcuni dei nostri lettori si fissano cercando difetti nei nostri insegnamenti e nei concetti che abbiamo trasmesso.

23 Ora bene, la mente umana può essere molto astuta e ostinata. 24 Se alcuni individui sono decisi a trovare difetti o contraddizioni nelle nostre parole, 25 possono stare certi che le troveranno.

26 Nello stesso modo, ai cercatori che si imbarcano ad esaminare le fallacie esistenti nei propri Logi2, 27 gli sarà facile trovare una falsa risposta o una conclusione erronea con gli stessi sistemi della logica umana che, 28 seguendo il suo proprio mandato, si appoggeranno o giustificheranno i suoi stessi fini secondo le premesse che adottino.

29 Lamento che a individui come questi gli muova il vuoto dell'auto-conoscenza 30 e il desiderio della autosufficienza, 31 ma a me non mi muove una eccessiva preoccupazione per loro. 32 Prima o poi cercheranno umilmente la Verità.

33 Comunque, a me preoccupano gli individui sinceri, e por loro parlerò della legge delle relazioni tale come si sviluppano nelle polarizzazioni della coscienza umana, 34 in contrapposizione alla legge della divina polarità inerente ad ogni attributo, 35 o "beatitudine, de la Divinità.

36 Alcuni di voi siete coscienti che lo studio della relazione tra opposti nei piani della relatività si riflette nella dialettica del filosofo tedesco del secolo XIX Georg Hegel, 37 chi teorizzo sul processo del pensiero dell'uomo e ogni cambio storico avviene come risultato dell'interazione di tre elementi: tesi, antitesi e sintesi.

38 Secondo questo osservatore delle forze della vita, 39 ogni tesi genera suo opposto-antitesi-, 40 e l'interazione di ambe produce una sintesi che le trascende. 41 La sintesi risultante diventa a sua volta una tesi, 42 e il processo si ripete una e un'altra volta.

43 Così, nella dialettica hegeliana ogni progresso è il prodotto dell'inevitabile conflitto tra forze che si oppongono 44 principio che Karl Marx mise all'inverso nel suo "materialismo dialettico", 45 nel quale sostituì l'idealismo di Hegel, con il materialismo economico.

46 Intanto che Hegel difendeva il valore dello Stato e vedeva nel processo dialettico lo spiegamento del principio spirituale, 47 Marx marco lo Stato come un meccanismo di sfruttamento e proclamo che ogni progresso sorge da conflitti che risiedono nei mezzi economici di produzione.

48 Tu, che comprendi la premessa degli insegnamenti dei Maestri Ascesi nella Legge dell'Uno, 49 no sempre tiene a mente questa legge della relatività che governa il bene e il male relativi, 50 e viene percepita da psicologi, scientifici e filosofi mondani.

51 Siccome, nel mondo di maya, dove il bene e il male sempre stanno ''relativamente" in opposizione, 52 dobbiamo fare i conti con il cattivo uso degli Assoluti che sono il Potere, la Saggezza e l'Amore, 53 che abbiamo commentato. 54 Per questo abborderemo entrambe equazioni, quella umana e quella divina.

55 La Legge dell'Uno, basata nell'unità dell'essere, 56 anche opera dentro un marco strutturale della ragione umana e dei successi umani 57 e quando chiude il circolo della esperienza individuale, sostenta la Verità e smaschera l'errore.

58 Ma nella percezione umana del mondo "con due occhi", acquistala dopo la ripartenza del auto-conoscimento edenico dell'Uno e come l'Uno 59 quando la visione che l'uomo e la donna avevano del mondo smise di essere unica come l'immacolato occhio omnividente di Dio 60 e divento uguale a quella della banda di angeli caduti e seduttori, detti ''serpenti", 61 inizio ad avere, invariabilmente, due lati in ogni questione umana, sempre aspettando che accada l'ondeggiare del pendolo: caldo/freddo, sinistra/destra.

62 Ma non è il caso della divina equazione divina. 63 In essa, la vera Polarità Divina di Alfa e Omega, 64 il più/meno della Divinità, e di ogni membro della Trinità, sono le coppie Mascolino/Femminina dell'Essere. 65 Elle sono complementari, non opposte, e sempre compiono la Legge dell'Uno in tanto che ogni tutto è Divino. 66 Diversamente, nella condizione umana. 67 dove come vi è un polo positivo 68 c'è un polo negativo in ogni situazione svolta.




69 Si tratta di forze opposte, rivali per natura e mutuamente distruttive. 70 Ad esempio, se la tesi è l'amore umano, la sua antitesi sarà alcuna forma opposta polarizzata dell'amore, ovvero: 71 odio, paura, sospetto e persino lieve dispiacere o antipatia, tutte forme umane. 72 La sua sintesi sarà una versione diluita di entrambi senza compromesso con nessuna.

73 Questo è la tiepidezza della mediocrità che Gesù disdegnò quando disse: "Poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca". (Apocalisse 3:16)

74 Ed è precisamente questa la ragione per cui l'evoluzione economica dell'Umanità secondo Marx e Lenin no condurrà mai ad una divina conclusione: 75 l'auto-trascendenza seguendo la Legge dell'Amore, 76 la Legge dell'Uno che contiene in se la vera Trinità 77 Potere, Saggezza e Amore 78 come triade dell'essere e di ogni uomo e donna.

79 Lontani gli indecisi, che sono inconstanti in tutto (Giacomo 1:18) 80 la Verità divina permane in calma come un Sole d'Amore per slegare i più fragili concetti umani 81 e per svelare la Legge dell'Uno.

24.2 La Premessa originale e la polarità dell'Amore

82 Ascolta adesso la Parola del Signore.

83 Nella premessa originale della Divinità, il Potere, o la volontà di essere, si trova la tesi. 84 La Saggezza è la antitesi e l'Amore è la sintesi.

85 Comunque la Saggezza attrae l'intelligenza inerente al Potere di Dio, 86 esimendola e introducendola nella Parola di ogni ideazione 87 che ora si esprime, l'una e altra diventano Uno, 88 dispiegando la gloriosa rivoluzione dell'Amore come la gran sintesi del Potere e della Saggezza.

89 L'Amore, quale consumazione della essenza di Potere/Saggezza, diventa allora la nuova tesi che incarna la più piena realizzazione di se stessa 90 nella Opera del Signore, 91 in incarnare il Tre in Uno in ogni manifiesta-azione.

92 Questa vera sintesi degli Attributi Divini rivela che l'Amore, la Saggezza e il Potere sono in verità l'Uno indivisibile/indiviso Tutto che non può dividersi ne dividere: 93 i suoi atomi cantano mentre percorrono le sfere: "Siamo Uno, siamo Uno, siamo Uno ... ".

94 Ma questo non è tutto. 95 II fuoco bianco cosmico della Madre Universale fa adesso la sua comparsa. 96 Nata dall'unità della Triade Divina, 97 Ella, è chi mi piacere chiamare "la Luminosa", esce dal suo stato latente è nel nucleo ardente della fiamma trina per diventare nella antitesis, 98 o divina polarità, 99 di questa tesi della Trinità.



100 E partendo da questa unione si produce la sintesi delle molteplici manifestazioni del Tutto: 101 i figli e figlie di Dio, 102 ognuno con una nuova premessa che personificano il Quadruple Attributo: Padre, Figlio, Spirito Santo e Madre.

103 Ogni auto-espressione del Tutto sintetizza in maniera singolare le sue qualità facendo uso del suo supremo libero arbitrio nella fiamma della libertà 104 non per mezzo di qualche fatto condannabile e irrimediabilmente dalle forze storiche o economiche che ininterrottamente schiavizzano alla razza umana. 105 ma mediante l'Unione della Legge dell'Uno, 106 e poi i Tre, circondati dalla Quarta, la Benedetta Madre.
 
107 Essa manifesta la sua natura complementare come la Shakti di ogni Persona della Trinità, 108 emettendo, dal centro bianco come il Lirio di una penna. 109 da la polarità mascolina (+) del Potere, la Saggezza e l'Amore, 110 la manifestazione femminina (-) nei mondi della forma.

111 Quando questi quattro3 se convertono nei pilastri del tempio delle fiamme gemelle 112 i cimienti della sua magna opera di tutti i tempi 113 esse, a sua volta, diventano i pilastri del tempio di nostro Dio. (Apocalisse 3:12)

114 E non vi sono altri cimienti, ne false premesse, ne conclusioni sintetiche che possano stabilirsi, 115 perché l'uomo, seme dell'Altissimo, possiede la tesi, la antitesi e le sintesi originali, ovvero la trilogia della fiamma trina che sta dentro il suo cuore.

116 Lo stesso vale per il figlio maschio della Madre, 117 e contiene dentro di se l'atomo-seme e il fuoco sacro di essa. 118 Nessuno può spogliarlo di questi cimenti quadrupli del suo essere, 119 a meno che lui stesso diventi vittima per elezione di bugie e di bugiardi che controllano la squadra di cospiratori capitalisti/comunisti internazionali 120 che vanno seminando con la sua cultura pseudo-metafisica del materialismo e della dialettica, l'intero pianeta Terra.

121 Adesso vedremo in verità come si definiscono Amore i Divini Amanti.

122 II sentiero dell'ardente Amore, che è il fuoco sacro di Dio capace de consumarlo tutto,  123 consuma incluso la forza opposta all'amore, 124 il Male Assoluto degli angeli perversi contro la Divinità del Padre, 125 perché il Divino Amore è più che Amore; 126 è Potere e Saggezza contenuti in Uno 127 e in diversi altri. 128 Qui risiede il mistero dell'Amore.

129 L'Amore è più che effetto o causalità minore, 130 è la Prima Causa e il punto di Luce che trascende ogni luce e oscurità. 131 L'Amore è ogni Amore che sorpassa per sopra le espressioni 132 e gli scambi visibili dell'Amore.

133 L'Amore è la forza cosmica invincibile!

134 L'Amore vero, è Amore divino, con tutta la su magia, possono conoscerlo in tutti i modi le fiamme gemelle che abitano nella zona crepuscolare dell'amore adultero.

135 Perché l'Amore è sempre puro e non contiene in se alcuna forza autocontaminante, automutilante, come la paura al fracasso, 136 la paura alla Verità, 137 la paura alla Vita, paura all'Amore. 138 Nessuna interazione, nessun gioco di potere della psicologia umana può rovinare il vero Amore, 139 ma può invece rovinare l'amore umano in incubatrice, che attende, 140 mentre alimenta i greggi della coscienza, 141 fino a che l'angelo del Signore smuova le acque della mente e alzi una singola goccia al Sole, 142 propiziando che la struttura completa dell'amore umano si arrenda a l'abbraccio del Divino.

143 II vero Amore è sempre comprensivo, 144 anche non sempre necessariamente compreso.

145 Parla con la voce autorevole il Pastore, non come fa il meschino tirano: 146 corregge, spogliando con le sue fiamme guaritrici le cui penne di auto-inganno del figlio maschio. 147 L'Amore come disciplina possiede la durezza della Mente diamantina di Dio, che da sola può catturare il tirano ego e liberare al prigioniero.

148 Dal cuore di Cristo, pieno di vero Amore. 149 possono facilmente pronunciarsi le parole: "Padre, perdona, loro perché non sanno quello che fanno". (Luca 23:24)

150 L'Amore non possiede imitatori perché solo Dio è Amore. 151 Nel senso umano dell'amore, la tesi e la antitesi dell'amore sono indipendenti. 152 Così, dal punto di vista umano, quello che ha capacità per l'amore umano, possiede anche tale capacità per l'odio umano. 153 E questo è precisamente l'origine della tragicommedia della vita. 154 Ma l'amore divino non è così.

155 Nell'Assoluto 156 dove non c'è auto-disintegrazione, 157 dove la legge della sintesi umana non neutralizza il più e il meno della calamità divina, 158 gli attributi di Dio: Potere, Saggezza e Amore sono sempre personificati nella polarità delle 159 fiamme gemelle che rappresentano il Tutto Divino del Dio Padre/Madre.

24.3 La Trinità nella Tradizione induista: Brahma, Vistimi e Shiva con le sue coppie.

160 Nella tradizione induista, queste incarnazioni divine dei Principi mascolino e femminino di ogni penna della Trinità 161 ricevono un nome e sono venerate come emanazioni di Deità

162 In questa relazione degli Divini Assoluti 163 il Padre è la tesi, 164 la Madre è la antitesi 165 e tutte le sue creazioni, 166 includendo il frutto della Coscienza eristica di entrambi, 167 sono la sintesi: la sua ragione di essere e per essere la Divina Incarnazione.


168 Questo è quello che succede quando gli Amanti Divini si confondono nell'abbraccio Divino del Tai Chi 169 del Gran Corpo Causale di Dio che è la sua contribuzione netta al Cosmo.

170 Lo stesso accade quando le fiamme gemelle ritornano al ovoide di fuoco bianco del suo Origine. 171 Solo in questa Unione suprema (la celebrazione della Sacra Comunione di Alfa e Omega) 172 può realizzarsi pienamente il proposito creativo del suo Essere.

173 Così, gli Amanti Divini che realizzano lo scambio più/meno dell'attributo del Potere, si identificano come Brahma e Sarasvati, che servono come esempio per l'incarnazione mascolina e femminina della Forza Cosmica. 174 (Vi prego di notare la parola che utilizzo per descrivere questo yin e yang non è sintesi, perché se qualsiasi delle due meta del Tutto perdesse il magnetismo di questa polarità di forze cosmiche, i mondi della forma si sbriciolerebbero; così, scambio si, sintesi no!).

175 Nella prospettiva indù, Brahma. la figura del Padre, 176 la Prima Persona della Trinità, 177 viene descritta come un Essere Immenso. 178 il Creatore, il Supremo Governante, il Legislatore, il Sostentatore e la Fonte di Ogni Conoscenza, 179 mentre che Sarasvati rappresenta l'eloquenza, 180 la Madre che articola la Saggezza della Legge.

181 Ella è la Madre/Maestra per coloro che amano la Legge in quanto volontà di Dio rivelata per mezzo di Brahma. 182 Così, essa è il Potere della volizione, 183 la volontà e la motivazione dell'essere la Legge in azione, 184 la Fonte, 185 il fiume e il letto del fiume 186 affinché fluisca la conoscenza universale come riconoscenza per la Legge del Creatore 187 contenuta in ogni particola della creazione.

188 Allo stesso modo, coloro che compongono la coppia nella polarità e comprendono la Legge dell'Uno nell'attributo della Saggezza sono noti e venerati come personalità reali: 189 Vishnu e Lakshmi, che abbracciano il circolo delle qualità attribuite all'uno o a l'altra ma che, 190 dopo tutto, comportano amorosamente e si consegnano divinamente nella sfera vertiginosa della sua Unità.

191 In cielo due è uguale ad un Tutto indiviso: 192 in Terra due in uno, spesso sacrificano la sua vera identità in favore della sintesi umana, 193 che diventa una nuova tesi: 194 la distinzione delle due parti nella premessa originale neutralizzata nella corrente mobile della relatività. 195 Osserva allora che la relatività no possiede una polarità fissa. 196 Ed in questo radica la sua mutabilità.

197 Ma sù, nel brillante splendore del Sole, 198 Vishnu, il Figlio immortale, 199 è l'incarnazione della Saggezza del Cristo Cosmico, 200 la cui essenza è durata, 201 la qualità della perseveranza, la continuità della coscienza di Dio.

202 E' la cohesività personificala, 203 che unisce con l'Amore della Saggezza le forze cosmiche concepite nella Mente Universale; 204 il suo cammino è la liberazione per mezzo dell'Autoconoscenza nel Divino Io Superiore.

205 Vishnu, le cui più famose incarnazioni sono state Rama e Krishna, 206 sempre Hari4 in manifestazione, è il Protettore che tutto lo impregna; 207 è colui che protegge, per mezzo della percezione divina dell'anti-Io (e poi la sua annichilazione) 208 che desidera ruberebbe l'Io Vero prima che nasca nei vostri figli.


Krishna and Radha.

209 Questa Seconda Persona della Trinità è il Preservatore del disegno divino concepito nella fiamma della Saggezza partendo della legittima Presenza del Potere. 210 E il restauratore dell'universo per mezzo della Luce 211 che tutto guarisce per la Saggezza, il vero Potere della illuminazione della Alchimia dell'Amore.

212 Lakshmi, consorte di Vishnu, si identifica eternamente come la polarità di tutto quello che lui è; 213 la sua Saggezza si rivela in benedizioni di prosperità, 214 la precipitazione della abbondanza per mezzo della scienza della Prakrti5 e Purusa6  215 e il controllo delle quattro forze cosmiche.7

216 Ella porta una cornucopia di buona fortuna attraverso la "magia" del occhio omni-vedente del suo Amato. 217 Istruisce sulla maestria dei cicli karmici nell'orologio cosmico 218 e la molteplicità e la bellezza dell'Uno 219 e dei molti che procedono dal Bellissimo Uno 220 a forza di riflettere l'immagine di Dio della Saggezza.

221 Anche riprende vita lo Spirito Santo nei affascinanti personaggi di Shiva e la sua Shakti.

222 Ognuno è una sfera e allo stesso tempo la meta dell'altro; 223 questi complementi divini dell'Amore sono la viva prova, per tutte le anime innamorate, che l'opposto al Divino Amore, non è l'odio, ma l'equilibrio, 224 qualsivoglia sia la carica mascolina o femminina. 225 della compassione, della bontà che riprende con fermezza, 226 dando e ricevendo gratitudine come i modi passivo e attivo dello stesso verbo, "amare".

227 La natura duale di Shiva, il Signore dell'Amore, 228 ma anche quella di Distruttore/Liberatore, 229 viene complimentato dalla sua consorte, che nelle sue molteplice forme è tanto distruttrice di demoni come salvatrice di bambini.

230 Parvati è il nome della affabile "figlia della montagna", la benefattrice e gentile Madre e Moglie.

231 La faccia di Durga8 è quella della feroce difensora dei suoi figli, terribile e minacciosa per i suoi nemici 232 la "Dea Irraggiungibile", 233 mentre che Kali, altra metamorfosi della natura femminile di Shiva, 234 rappresenta la notte suprema della Madre che divora la rete del karma e i mondi del tempo e lo spazio che la contengono. 235 Ella complimenta il Potere di Shiva nella distruzione, per mezzo dell'Amore, del velo dell'energia (In Inglese, veil=velo della illusione, energia velata.)

236 E la Madre capace di consegnare la sua vita per Causa della sua consorte e dei suoi figli. 237 La Sua terribile apparenza è simbolo del suo Potere illimitato.

238 Così, l'incarnazione sferica dell'Amore Assoluto da parte delle Fiamme Gemelle Cosmiche consuma le forze del Male Assoluto nella forma in cui i personaggi opposti all'Amore che dispiegando le sue file contra queste. 239 Incarnano questa forza i traditori originali dell'Amore, 240 gli angeli caduti, che se potendo la trasferirebbero ai figli dell'Amore.

241 Ricorda sempre differenziare tra la polarità pura dell'essere contenuta nell'Amore, e l'amore diametralmente opposto ad esso, una forza estranea ed esterna ad esso 242 e non commettere l'errore di confonderli.

243 La legge della perversione por il cattivo uso del Principio originale nella pratica della magia nera da parte degli addetti del cammino della sinistra, 244 come vediamo, è confusa ed è mischiata con l'adattamento della sintesi egeliana a la prospettiva del mondo comunista.

245 Affinché la sua teoria risulti, 246 debbono piantare semi di corruzione in ogni tesi che desiderino divorare per mezzo della creazione di una anti-tesis sintetica e fraguata.

247 Se la Verità Cristica è la premessa della Vita abbondante sulla Terra, 248 la bugia dell'Anticristo opposto a tutto quello che è la Verità Cristica ed essa rappresenta, sarà una antitesi che dovremmo far crollare, rompere, che mettere in discussione ovvero distruggere.

249 E il diavolo gioisce, mostrando il suo pigiama rosso e dicendo: 250 "Vedi me! Vedi il mio camino di lieta mediocrità, 251 vedi la mia sintesi di due sistemi opposti che non funzioneranno senza la mia intercessione e senza la mia esperienza!

252 Ma acqua e olio non si mischiano, 253 ne la schiavitù ne la libertà, nei cammini del cielo e dell'inferno. 254 No vi è soluzione umana, ne dissoluzione della Divina Tesi. 255 La fiamma cosmica del onore si alza sola (alone). 256 tutt'una (all-one), come la spada fiammante a due fili per guardare il cammino a albero della vita di ogni uomo. (Genesis 3:24)

257 La sua purezza che tutto lo consuma è l'unica risposta a qualsiasi attaccante sintetico, 258 anti-etìco della sua Divinità intoccabile.

259 E il divino alchimista conosce l'armonia dei suoi elementi e quale è il composto che occasionerà una esplosione e dannegierà la vita, 260 quale è il solvente universale e quale sarà l'elemento che cambia i metalli di bassa legge lega in oro 261 e come pulire le impurezze delle pietre preziose, 262 e quale è la gemma del cuore.

263 Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri, ne i vostri cammini i miei, disse il Signore.(Isaia 55:8) 264 E nessuno dei due sarà obbligato a confrontarsi con demoni travestiti da filosofi 265 portando la sua pietra bianca e la soluzione convenuta che finirà diventando la sua propria dissoluzione.

24.4 La roccia che è più alta di me

266 Per tanto, nell'Amore dovete andare verso l'alto. Dovete essere all'altezza del livello dell'Amore. Perché il Divino Amore non può sottomettersi a sistemazioni o termini medi, e neanche può essere dissimulato. 267 L'Amore è la Roccia che Davide sapeva che era più alta che L'Io (Il Divino Io Sono). 9

268 "Portami alla roccia che è più alta di me", implorò. (Salmi 61:2) 269 Così a parole opposte di critica e condanna, a parole di severo giudizio e ipocrita 270 parole malintenzionate 271 non nascono spontaneamente da un cuore come il suo, 272 abituato a stare in sintonia; 273 ma si da un cuore che vive e aspira la potente fiamma dell'Amore di Dio.

274 Per caso non abbiamo sentito dire a Giovanni: "Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede". ( I Giovanni 4:20) 275 Questa massima continua ad essere vera quando ed espressa così: "Se non vedi a Dio e non senti il Suo Amore, non puoi amare veramente a tu fratello".

276 Per questo Cristo ordino ai suoi "che colui che ama Dio, ami anche a suo fratello". (1 Giovanni 4:21) 277 Per tanto fa che i tuoi atti siano l'indicatore del tuo grado di realizzazione in questo sentiero del terzo raggio. 278 Perché loro parlano.

279 E certamente lo faranno, più che con te.

280 Dovete sapere che il vero Amore che inspiro gli universi solo può essere attratto dal cuore de Dio, 281 il centro de ogni Essere 282 la Gran Sorgente della Vita (Potere), della Verità (Saggezza) e dell'Amore, e di qualsiasi qualità benefica che bocci da loro.

283 lo direi allora che, visto che non vi è altra sorgente per l'Amore che Dio, e tanti sono restati "assenti dal Signore durante tanto tempo" (2 Corinzi 5:6), 284 questi hanno veramente perso incluso il meccanismo spirituale del suo interno per capire quello che già non possiedono.

285 Ora bene, se qualcuno sente che non è capace di accumulare Amore per i suoi simili, 286 o compassione per il mondo e i problemi di questi, 287 falle capire che questo problema indica uno stato spirituale arido. 288 Naturalmente, questa è un grave svantaggio per l'aspirante nel Sentiero, che può derivare da ridigita mentale e durezza di cuore. 289 prodotta da paura e odio verso se stesso.

290 Comunque, l'Amore Perfetto scarta ogni timore e ogni tormento che la paura provoca. 291 E per questo la tua anima necessita che gli venga inculcato l'eterno Amore per mezzo di una potente invocazione: 292 fervente nello Spirito Santo.

293 Colui che teme mostra che ancora non è diventato perfetto nell'Amore. (1 Giovanni 4:18) 294 Contraddice il principio fondamentale della sua relazione con Dio e concomitante, con la sua amata anima gemella.

295 Senza fede in questa relazione non è possibile avere alcun altro Amore durevole 296 perché, come dice San Paolo, "senza fede è impossibile gradire Dio". (Ebrei 11:6)

297 Senza fede nell'Amore è impossibile di sentirsi felici con noi stessi o con nessuna delle nostre relazioni, 298 le quali si ospitano sotto l'albero dei primi frutti del nostro Amore/confidando in nostro Dio Padre/Madre e nel nostro divino complemento.

299 Come disse Cristo ai suoi discepoli: "Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete!". (Giovanni 21:6) 300 Così lascia che tutti coloro che desiderino manifestare più Amore riconoscano la necessità di stare più sintonizzati con Dio Onnipotente attraverso il registro che c'è nel cielo del Padre, il Verbo e lo Spirito Santo; (1 Giovanni 5:7) 301 in più quelli che non sentono il potente battito dell'Amore Universale, e che non hanno avuto successo nell'amplificare le emissioni di questo amore in beneficio di tutta vita sulla Terra, possono correggere, attraverso la Trilogia celestiale, la sua carenza 302 che, io aggiungerei, non deve essere presa alla leggera

303 A meno che tu, alchimista del fuoco sacro. 304 aspirante a adepto dei misteri, non accenda costantemente l'Amore 305 l'Amore come compassione e bontà, 306 l'Amore come tolleranza e tatto, 307 l'Amore come approbazione e appoggio, pazienza, tolleranza e indulgenza, 308 l'Amore come gratitudine e perdono misericordioso 309 e lo espanda attivamente come una fiamma in fiore, 310 come una splendente rosa cui teneri petali mostrano tutte queste qualità, e molte altre, a meno che facciate questo, 311 la legge del equilibrio della Giustizia Divina farà che l'aspetto Saggezza e l'Aspetto Potere della fiamma trina 312 si riducano al minimo Comun denominatore della piuma dell'Amore esteriorizzato.

313 Non posso dire sinceramente che mi meravigli il numero di cercatori spirituali che desiderano Potere su se stessi 314 per ottenere maestria 315 su altre parti della vita 316 controllo 317 e allo stesso tempo, ignorano la Gran Legge che esige che un uomo dimostri un vero e perdurabile Amore a Dio, a se stesso, ai suoi simili, prima di potere possedere tanto la Saggezza come il Potere di quello stesso Amore che diede luce alla creazione.

318 Ricorda che così come Dio non può essere invocato in parte, la "fiamma non alimentata"10 319 la pienezza della fiamma tripartita del Potere, Saggezza e Amore
320 deve essere invocata nella sua totalità e pienezza dal Padre, il Figlio e lo Spirito Santo rivelati da Gesù cristo.

321 Perché essa è un fuoco del Tutto Divino, 322 la scintilla creativa del desiderio di Dio dentro di te; 323 e non vi sono manifestazioni parziali capaci di generare l'azione penetrante del Tutto che fermi la antitesi della Luce: 324 l'Oscurità che desidererebbe che ti afferrasi ad essa, 325 che vorrebbe tormentare, e schiavizzare e possedere la tua anima.

326 Soltanto la tua lealtà al Padre e al Figlio, 327 la tua speranza e carità nello Spirito del perpetuo Assistente, 328 libereranno il tuo cuore prigioniero, 329 e apriranno la luce e lo spirito del cercatore, dalle prigione, della divisione interna e di coloro che la dividono.

330 Così, giorno per giorno si espande la gloria e il potere del regno di Dio 331 dall'interno della fiamma trina del cuore: semprevivo 11 più eccezionale.

24.5 Definizione di Divino Amore

332 Dobbiamo riconoscere che esistono molti tipi di sentimenti a cui possiamo dare il nome di Amore 333 ma che in Verità non lo sono.

334 Nel rilascio di questa Trilogia quindi, 335 non dirigeremo nostre parole interamente agli iniziati avanzati 336 ne a coloro che sono appena principianti, 337 ma a un punto medio nel quale entrambi possano ottenere benefici.

338 Allora, definiamo nuovamente che è l'Amore. 339 Come i mondi furono conformati dall'Amore, 340 l'Amore è tanto sagace come potente, 341 perché ogni parte della fiamma non alimentata è complementare di ogni parte restante e del Tutto.

342 Diremo, che l'Amore è l'essenza più intima di Dio! 343 Perché l'Amore in manifest-azione è Dio in manifest-azione.12

344 "Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna". (Giovanni 3:16).

345 Questo Amore di Dio per noi si esprime pienamente nel regalo della Presenza del Padre tra noi, 346 nel suo regalo del Figlio che conosciamo 347 e amiamo in Gesù Cristo, 348 nell'Emanuele del nostro Io Cristico, 349 e nel regalo dello Spirito Santo.

350 Ognuno che ama è nato dallo Spirito (I Giovanni 4:17) 351 e trova la realizzazione dell'Amore in questa Trinità 352 e nella sua espressione in ogni parte di Vita. 353 Potremo allora certamente dire che colui che non ama non è nato ancora alla Vita, 354 perché non si conosce a se stesso, ne conosce al suo prossimo a immagine e somiglianza dell'Amore.

355 Questo Dio che è Amore, 356 pertanto, ci mando la scintilla divina, 357 la fiamma trina i cui tre attributi. Potere, Saggezza e Amore, 358 sono la Luce che accende ogni Amore, la Parola che inculca (Giacomo 1:21) 359 e la Parola inculcata che per se stessa può alzarci alla Fonte che è questo Amore più in là dell'Amore espresso.

360 Certamente, amato mio, l'Amore è la santità del Signore con noi. 361 E' nel suo nome diciamo, 362 SANTITÀ AL SIGNORE (Esodo 28:36)

363 L'Amore è penetrante e espansivo; 364 L'Amore è involvente e trasmutativo; 365 L'Amore è perdono e comprensione. 366 L'Amore è saggezza e fortezza. 367 L'Amore è virtù e purezza. 368 L'Amore è dedicazione e costanza.

369 L'Amore è tutte le qualità di Dio combinate con un ingrediente aggiunto 370 ancora sconosciuto del tutto dall'uomo o la donna non ascesi 371 il quale per molte ragioni, 372 non possiamo definire ne rivelare qui; 373 eccetto solo dire che la pienezza dell'Amore è il secreto della vita stessa!

374 L'Obbedienza secreta dell'Amore

 Il Potere e la Saggezza guardano l'intenzione dell'Amore;
la pienezza della direzione divina
nel piccolo ramo che, al doppiarsi,
si inchina a l'orecchio per ottenere il chiamato dell'Amore
che da forma all'albero della vita,
dritto e alto.
 
Como aghi che puntano alle nevose altezze,
il Potere della Luce obbediente dell'Amore,
la diadema della Vita risplendente e su motivo,
quale Graal, di lustrissimo divino.
E' l'Amore che supera i piani mortali,
che rafforza con obbedienza le esigenze dell'Amore,
che frantuma il mortale suolo e,
con sguardo verso l'alto, contempla il rostro di Dio.
♡♡♡

375 Giovanni visse la Verità che scrisse: ovvero 376 "chi sta nell'amore dimora in Dio e Dio dimora in lui.". (1 Giovanni 4: 16)

377 Veramente, amato mio, questa è l'equazione perfetta di Dio nel uomo e dell'uomo in Dio: la consumazione della tua Unità nel Cristo Universale.

378 Ma Giovanni si riferì anche al perfezionamento di questo Amore.

379 Solo la sfida dell'Anticristo alla sua anima poté avere incitato queste parole:

380 "Per questo l'amore ha raggiunto in noi la sua perfezione, perché abbiamo fiducia nel giorno del giudizio; perché come è lui, così siamo anche noi, in questo mondo". (I Giovanni 4:17)

381 Questo giudizio è la divisione del cammino tra la Realtà e l'irrealtà dentro di noi: 382 il tuo ritorno alla premessa originale dell'amore.

383 Ma è anche la divisione radicale tra luce e tenebre in scala apocalittica, con la spada a doppia lama, dell'amore.

384 In verità Armaghedòn è il giorno che scegli di essere il tuo Io Reale in mezzo alle guerre mondane dei Dei.

385 II valore di continuare a camminare nella solitudine dell'Amore, 386 quando intorno a te i stolti sprezzano e strozzano le creazioni dell'Amore, 387 deve basarsi in secoli e secoli, eoni, di fede stabilita por mezzo della fede nel Amore dell'Onnipotente.

388 Sfidare l'Avversario interno ed esterno senza timore, in difesa dell'unità dell'Amore: 389 è questa certamente l'iniziazione che deve precedere, 390 come requisito, al matrimonio alchemico.

391 Per passarla si necessita dell'intercessione di Camuele e Carità, gli angeli dell'Amore del Signore, 392 che lui ti invierà in risposta al tuo chiamato.

393 L'Amore Divino è, pertanto, il valore di difendere l'Amore difronte a qualsiasi nemico 394 e sapere che l'Amore da solo (Alone), 395 e l'Amore dell'Uno in Tutti (All-one), vi sosterrà.

396 Avendo detto e fatto questo, 397 entrare nella gioia del Signore! (Matteo 25:21)

24.6 L'amore verso se stesso, l'amore famigliare e le relazioni umane

398 Spingiamoci ora nel regno dell'io di ogni individuo, 399 incluso del tuo proprio Io, 400 e percepiamo il significato dell'Amore verso noi stessi.

401 Tramo a tramo, andremo senza timore separando il grano dalla zizzania (tares) 402 (e anche dalle lacrime [tears]), (Matteo 13:24-30) e passo a passo nella maestria ascenderai nelle spirali delle gradazioni dell'Amore.

403 L'amore egoista non è Amore verso se stesso. 404 L'amore che non cerca condividere con qualsiasi altra parte della Vita di Dio, ma che desidera possedere questa Vita per se, 405 ritenendo alle persone, le cose e le idee nei domini dell'esclusività, 406 non è che amore egoista. 407 Questo è l'adorno dell'idolatra dell'ego.

408 L'Amore che non cerca il proprio bene ma quello degli altri, 409 chiedendo abbondanza affinché questo possa espandere le glorie della Vita 410 condividerle con le moltitudini, 411 è una manifestazione dell'Amore più vero.13 412 Questo è il vero Amore verso se stesso: 413 l'amore del Io Vero in tutti.

414 L'Amore verso uno stesso, e l'Amore del Io Reale, non generano mancanza di rispetto ne riserva; 415 al contrario, rigenerano la fede dell'uomo nella Bontà inerente a tutti e l'insegnano, 416 anche quando ammettono la possibilità dell'errore umano, 417 che questo non forma parte dell'Io Reale.

418 Quando gli sbagli umani, che non sono altro che registrazioni temporali nel grafico delle esperienze dell'uomo, 419 son spurgati da atti nobili e per mezzo della fiamma violetta, 420 e tutte le ingiustizie son corrette al servizio della Giustizia Divina, 421 il frutto di azioni altruiste si manifesterà in un altare sprovvisto di ogni desiderio smisurato.

422 Il piedistallo del cuore purificato provvederà l'altare appropriato sul quale la fiamma non alimentata farà qualcosa più che vacillare. 423 Le sue pulsazioni in aumento si ingrandiranno al ritmo della Vita per elevare a tutti coloro con i quali entra in contatto, 424 iniziando dall'aspirante stesso.

425 Il vero Amore verso se stesso è la base per di ogni relazione.

426 Ora bene, esistono molte forme di amore umano, e queste hanno che vedere principalmente con il contatto dell'uomo con le altre parti della Vita. 427 Esiste l'amore mutuo tra il padre e la madre e verso i figli, 428 e l'amore di questi per i suoi genitori. 429 L'amore tra fratelli, parenti, vicini, 430 il servo e il suo signore, 431 il discepolo e il Maestro.

432 Esiste l'amore degli angeli, por gli umili 433 e quello di Dio per la Sua creazione più elevata. 434 Esiste l'Amore del Guru e quello verso ogni chela di buona volontà, 435 e vi sono chela che si amano gli uni a gli altri e amano al Guru posizionato in ogni settore del cosmo, 436 cantando lodi a tutti gli esseri liberi in Dio che governano le sfere.

437 E ovunque esiste l'Amore che spalancai misteri della Vita, 438 Al dare forma e riempire lo stampo della Completezza dell'Amore, 439 la Gran Legge ha considerato conveniente incaricare i genitori di questo mondo della responsabilità di portare a manifestazione i figli dell'Altissimo 440 che rappresenta il terzo punto della triade della Vita.

441 Ecco che le influenze maternali e paternali siano destinate e così fu dal principio, 442 ad essere matrici patrocinate

443 La persona del padre, che rappresenta la polarità positiva, mascolina della Divinità, 444 ha una meravigliosa responsabilità e maestosa per ognuno dei suoi figli, 445 mentre che la madre, che nutre e accudisce al piccolo dal periodo della concezione, 446 durante la gestazione e la nascitura, 447 ha una responsabilità molto simile a quella di portare la fiamma del lotto di Saggezza lungo la vita del bambino che arriva.

448 Mentre tocchiamo questo tema, 449 è mio desiderio cosciente chiarire, una volta e per tutte, certi malintesi sulla concezione nel mondo della forma 450 e l'uso delle forze vitali e rigeneratrici da parte di nostri figli e figlie che ricorrono il Sentiero.

451 In primo luogo, permettetemi dire che, a meno che vi siano alcuni portatori di luce coscienti della spaventosa opposizione alle anime evolute che aspirano a nascere in questo pianeta 452 e che stiano disposti in ogni era ad offrirsi loro stessi come veicoli per far nascere a quelle correnti di vita santificate e avanzate 453 sarà veramente per noi difficile aiutare ed offrire l'appropriato allenamento 454 dalla tenera età come la Grande Legge richiede, affinché possano realizzare la loro missione in questo mondo tenebroso 455 (anche se già si sta chiarificando e illuminando grazie ai decreti della fiamma violetta e ai loro devoti, e pronto sarà conosciuta come una stella di libertà!).

456 Nel nome del cielo, amato mio, prendersi cura del corpo, la mente, e l'anima e del livello di energia di un bambino santo che arriva al mondo è una grande responsabilità!

457 Precisamente per questa ragione molti desiderano patrocinare a questi bambini santi a livelli interni ed essere i loro guardiani spirituali, 458 visto che alcuni di loro hanno già sorpassato l'età della fecondazione.

459 Può darsi che alcuni scelgano essere padrini di queste correnti di vita 460 che sono un buon e necessario servizio, 461 permettetemi di dire fino al giorno d'oggi portare figli al mondo prosegue nella Terra e, 462 di conseguenza, vengono richiesti disperatamente padri e madri dedicati.

463 È vero che nei livelli superiori si sta facendo molta attenzione a diversi studi orientati a modificare l'attuale sistema per far nascere i piccoli, 464 affinché il processo sia indolore e più immacolato, che faccia che le evoluzioni della Terra si alzino a una nuova età cristica.

465 Comunque, dobbiamo essere pratici e accettare il Potere dell'Amore di Dio affinché fluisca attraverso i suoi figli e figlie, tanto per generare come per rigenerare a ogni vita che esista nella Terra.

466 Non possiamo negare, perché è evidente, 467 che al lato dei portatori della Luce il pianeta e pieno di bambini che ovviamente sono spiriti ribelli.

468 A molti di questi i Signori del Karma li hanno liberato affinché reincarnino in anni recenti; 469 alcuni erano stati ritenuti per un tempo considerevole in un recinto chiuso 14 (alcuni dallo sprofondamento di Atlantide). 470 ed altri in sfere speciali di assistenza immerse in tempi di guarigione, nella attesa di ritornare a nascere.

471 Le opportunità e le restrizioni che reggono la vita di ogni bambino che viene al mondo vengono determinate dal suo proprio karma. 472 e sono revisionate dal Consiglio Kàrmico per ristabilire quali dispensazioni di misericordia possano essere offerte.

473 Ogni anima riceve l'approvazione e il bollo del Maha Chohan e della amata Madre Maria prima di entrare nel canale delle nascite.

474 Ricorda: semplicemente non ci è possibile lasciare di lato la legge cosmica perché qualcuno di coloro che sta bussando la porta per nascere si consideri più saggio di quello che è in realtà.

475 La legge attuerà, sempre d'accordo alla Giustizia di Dio, tanto con le anime che aspettano il suo turno per avere un'altra opportunità di fare le cose meglio nella Terra, 476 come di coloro che chiedono l'opportunità di tenersi le cose così 477 come di coloro che 478 uniti ad un karma difficile, 479 non hanno altra soluzione che svolgere il loro ruolo, e farlo il meglio possibile.

480 L'uso sacro della energia vitale di Dio con sguardi a procreare, che svolgono coloro che desiderano patrocinare una famiglia dedicata a fini costruttivi, non è solo ammirabile ma anche raccomandabile.

481 Non sto dicendo che tutti vadano o debbano scegliere necessariamente questo camino. 482 Certamente la libera scelta deve reggere tutte le faccende relative al matrimonio e alla procreazione, 483 perché molte cose stanno in gioco e il compromesso è grande. 484 Nello stesso modo, non pensate che sia la vanità quella che spinge il desiderio di creare una nuova corrente di vita 485 sia che non possieda karma da liberare, o che possieda in un grado considerevole de meriti nel Sentiero, oppure sia una gran benefattrice della Vita: 486 piuttosto lascia che entrambi i padri riconoscano il puro e semplice desiderio di essere, umilmente, strumenti del Signore. (Genesis 17,18,9-15,21:1-8)

487 Ricorda, amato mio, che nel momento in cui una anima avanzata incarna, accade una scena di Addio, nei piani superiori 488 e la piena consapevolezza che la riuscita o meno della sua missione, non è certa. 489 Quando si entra nel velo della carne non si ha la garanzia che quel individuo, 490 per alcuna faccenda. 491 non resti coinvolto in una situazione karmica richiedendo una successione di sgradevoli esperienze.

492 Il fatto che un individuo sia molto evoluto, o un essere cristico, come era l'amato Gesù, no garantisce che non fallisca.

493 Sempre c'è il rischio; può accadere che gli amici che avevano l'intenzione di essere i guardiani di quella Luce, tradiscano quella Luce.

494 Anche esiste la possibilità che i suoi soci o compagni interpretino male le sue motivazioni, non facciano caso delle sue buone intenzioni o, por ignoranza, lottino per forzarlo ad abbandonare le file al servizio di Dio impugnando il suo carattere 495 oppure altre forme spregevoli, smettendo di assisterlo nei suoi divini obiettivi per malintesi o indifferenza, 496 aggravati dalla nefasta opposizione della forza siniestra.

497 Tutti debbono riconoscere che attualmente esiste del corpo terrestre figli della Luce e figli dell'oscurità.

498 Anche Gesù disse: "I figli del mondo sono più sagaci nel tratto con i suoi simili, che i figli della Luce", (Luca 16:8) 499 è dunque necessario rendersi conto che i figli della Luce, debbono essere più sagaci che i figli dell'oscurità.

500 Non nego che alcuni figli dell'oscurità si abbiano comportato come figli della Luce, e che alcuni figli della Luce si abbiano comportato come figli dell'oscurità.

501 Questo comunque non dimostra che la legge incorra in errore.

502 Semplicemente prova la tenacità dell'elemento costituito dalla discordia umana, la vanità e il peccato, da un lato, e, dall'altro, il Potere dell'inerente bontà del Creatore che desidera elevare ogni vita.

503 Anche dimostra che i tratti dei ritardatari sono contagiosi e che è necessario stare allerta per conservare il concetto immacolato, indipendentemente da quello che sembra stia in gioco, 504 e per proteggere agli eredi delle promesse dei contagi astrali della vita moderna e dei cattivi esempi che sfilano ovunque.

505 Certamente, la maternità virtuosa, come quella offerta da Madre Maria, continua ad essere un requisito del momento!

506 Visto che mi occupo qui delle correlazioni tra le persone, 507 desidero considerare il caso di quello del capo e dell'impiegato 508 non deve esistere alcuna forma di schiavitù ne di tirannia.

509 È responsabilità tanto dell'impiegato come di chi procura impiego procurare che questa schiavitù non si crei. 510 Per tanto, che "venga preseverato l'amore fraterno." (Ebrei 13:1)

511 La Parola del Signore come compare nel secondo capitolo della Genesi porta alla niente il meraviglioso tributo dell'Amore nella creazione delle fiamme gemelle nel ovoide di fuoco bianco e del suo Divino Amore che perdura per benedire tutte le altre relazioni umane: 512 "Non è bene che l'uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile". (Genesis 2:18)

513 Quando il karma delle fiamme gemelle non gli permette di stare insieme in una determinala vita, 514 le anime compagne, come socie nel sentiero, riunite per qualche servizio speciale, anche proporzionano la polarità della totalità cosmica affinché vengano alimentati 515 nella Terra i ruoli complementari di Alfa e Omega.

516 Questa affermazione della Genesi sulla solitudine dell'uomo è stata anche interpretata correttamente con il seguente significato: 517 '"Non è buono che la manifestazione sia solo una; per questo, faro parti individuali della mia unità totale", 518 o, come promise Dio ad Abramo: 519 "Moltiplicherò la tua discendenza la tua discendenza, come le stelle del cielo e come la sabbia che sul lido del mare;". (Genesis 22:17)

520 Pertanto lascia che il mutuo amore delle parti individuali tra di loro e per il Tutto sorpassi l'amore verso uno stesso, e sorga fino a raggiungere una espansione dell'Amore dentro la creazione per onorare il Creatore, 521 trovando con questo la riunione con la Vita unica che è il Tutto in tutti.

24.7 Amore Cristico

522 II grande e impressionante Potere della creatività 523 che inonda di molteplici e meravigliose forme la Natura e l'uomo, 524 che crea esseri cosmici e angeli, messaggeri di fuoco, 525 sostiene nella Mente cosmica la Verità che un amore che non è totalmente integrato alla totalità del cosmo 526 nella sua unità non sarebbe Dio (God), 527 non sarebbe Buono (Good).

528 Nella misura che la Bontà richiede alcuna manifestazione obiettiva de si stessa per amare, 529 la volontà de Dio, grande e creativa, e stata ed è creare molte espressioni di se stessa nella forma: 530 il meraviglioso disegno delle fiamme gemelle che discendono dal Sole per rivelare nella carne la faccia di Alfa e Omega 531 in tanti modi: figli e figlie dell'Altissimo, 532 figli dell'Uno che godono nel gioco dell'Amore degli angeli e degli elementali. 533 prendendosi cura degli spiriti della Natura, 534 presenze luminose e potenti esseri delle sfere degli Elohim, 535 tutti in un grande ordine gerarchico, 536 affinchè ognuno, 537 dall'elettrone alla stella, 538 possa ricevere il Suo Amore, restituire questo Amore non solo al Sole Centrale e al Creatore, 539 ma anche a tutte le creature che Lui ha fatto, che abitano 540 adesso nei mondi periferici del tempo e dello spazio.

541 Pochi hanno raggiunto il livello di San Francesco D'Assisi 15 nella comprensione di questo concetto relativo alle molteplici parti del Tutto indiviso.

542 Desidero, per questo, portare la vostra attenzione verso la gran profundità della compassione e verso la vera comprensione scientifica de la psicologia dell'anima, 543 molto più avanzata nel suo tempo, 544 le quali l'amato Koot Hoomi esteriorizzo quando incarno il caro Francesco, 545 e che continua ad essere nei nostri giorni, nel suo stato asceso, le qualità più esaltanti del suo servizio insieme con l'amato Gesù nel suo incarico come Istruttore del Mondo.

546 La sua vita costituii un vero messaggio d'Amore di Dio che il santo portava nel calice del cuore per tutte le espressioni di Vita:

547 L'amore di Francesco per ogni creatura, grande o piccola,
   548 Copre il mare, il cielo e tutto.
549 II suo amore, l'universo esaltato esaltò
  550 Come le stelle incarnano la fiamma della compassione
551 sul percorso dove ogni cuore aperto cantava
  552 E le speranze si alzavano come uccello in volo.
553 O amore, la tua fiamma deve andare ancora in alto!,
  554 O amore, che vive e non può morire.
555
Che attraversa la barriera e poi ne diviene parte
  556 Dell'ardente cuore di Dio che batte!
557
Perché dove IO SONO libero con il sapere
  558 Io sento il potere della Verità colmandomi.
559 Quello che più mi emoziona, nel vaso che trabocca
  560 Questa è la grande verità: IO SONO te!

561 Che grande fu il suo esempio! 562 Comunque, il gran esempio non necessita essere qualcuno a cui conosci, 563 o bene può essere chiunque tu conosca.

564 Nella storia del cristianesimo, il gran esempio trova la sua forma nella espressione più pura nella figura e nella personalità divinamente umana di Gesù.

565 E non bestemmio quando dico che molti uomini e donne che oggi si sono incarnati, per la sua devozione a Gesù ed al suo grande IO Divino, 566 hanno ricevuto le stesse prove di sacro amore dal cuore di Dio che l'Onnipotente conferi a Gesù.

567 La colomba dello Spirito Santo si ha posato sulle loro teste 568 e lo splendore della purezza che essa possiede, bianca come la neve, ha fluito da i loro cuori.

569 Anche se non sempre gli si li conosca bene, 570 i divini doni di guarigione, 571 di miracoli e di insegnamento e predica della Parola di Dio gli sono anche stati consegnati (1 Corinzi 12:4)

572 Alcuni hanno fondato religioni che non sono nuove, 573 tutti hanno dato l'appoggio a sante imprese e hanno inspirato e diventato esempio della purezza di Dio. 574 Nel trascorso dei secoli sono esistiti figli e figlie di Dio maturi che hanno raggiunto obiettivi considerevoli in molti campi 575 profeti, maestri, riformatori e non poco luminosi, ma di enorme taglia 576 hanno illuminato il pianeta con la loro Presenza.

577 Per mezzo della sua manifestazione equilibrata e del loro generoso contributo nella loro sviluppata triplice fiamma 578 che per la loro grazia il Salvatore ha aggiunto il suo momento, 579 loro sono stati quelli che hanno mostrato il sentiero della cristianità individuale ordinata da Dio 580 non solo para uno dei loro figli, para per tutti gli eredi della Sua Luce.

581 Perché tutti coloro che credono nella realtà della fiamma cristica che mora in Gesù, il Maestro ha il Potere di potenziarla 582 con il Potere per far rivivere l'Amore, 583 inculcandogli la Parola, 584 di trasformarlo, per cosi dire, in più Figlio di Dio.

585 Così sta scritto (Giovanni 1:12), e così il Maestro Asceso Gesucristo inizia oggi i suoi discepoli offrendo la sua fiamma, di cuore a cuore, a coloro che realizzano le sue Opere e incarnano la sua Parola.

586 Desidererei per tanto acclamarli. 587 riconoscerli, nel nome della Libertà, che il mondo non è così povero, come a volte si crede, al manifestare questa grande essenza divina dell'Amore, 588 visto che già possiede una gran abbondanza di Divino Amore 589 un Amore che con molta frequenza neanche lo si riconosce quando lo su vede! 590 un Amore che commemora la devozione di Gesù al suo gregge 591 e che mantiene la battuta che lui stabili per coloro che desiderassero seguirlo con i suoi atti.

592 Lui anche gli resi tributo con le sue parole: 593 "Un comandamento nuovo vi do: che vi amiate gli uni agli altri, come vi ho amato io. 594 in questo conosceraivio tutti che siete mie discepoli, cioè avendo amore gli uni verso gli altri". (Giovanni 13:34)

595 "Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. 596 Voi siete i miei amici, se fate quello che io vi mando". (Giovanni 15:13)

597 Questo Amore, ingrediente essenziale della Vita, 598 fluisce non solamente da Dio nelle altezze verso il cuore delle manifestazioni note o sconosciute da se stesso sotto, 599 ma anche dagli uomini e le donne santi che sono incarnati, 600 il cui Amore in forma di devozione e servizio 601 verso tutte le parti della Vita di Dio, giorno per giorno, 602 diventa sempre di più il Padre e il figlio in mutua adorazione.

603 La capacità dell'uomo di penetrare quella sostanza sacra dell'Amore essenziale che Dio le infonda, 604 per mezzo del potere del Mahà Chohàn, 605 questa forza vitale che fa che il mondo giri.

606 Quel cuore che non gira così rapidamente, 607 che non si spoglia molto velocemente della sua discordia, 608 si può attribuire agli impedimenti del Divino Amore sostenuti dalle masse che ancora non lo sanno quello che fanno. (Luca 23:34)

609 I cuori, molti dei quali anelano conoscere la Verità ed essere liberi (Giovanni 8:32) 610 che seguono il sentiero della intransigenza 611 dei suoi propri desideri deviati 612 e sputano odio contra gli uomini di buona volontà, 613 che non comprendono, 614 percorrono cammini pieni di inciampi sulla montagna della realizzazione.

615 E, anche quando il grande vincolo connettore, 616 la corda di salvamento che procede dall'alto, 617 come una gigantesca matassa di luce e Vita che si lascia cadere a Terra, 618 continuamente tira l'uomo avanti, 619 la trazione prodotta per il tirare di queste persone 620 in senso contrario, la ostinazione di una generazione testarda, 621 composta por il peso totale dove di gran numero coloro che esercitano il loro libero arbitrio in opposizione (antitesi) al Divino, 622 impedisce effettivamente la manifestazione universale del regno di Dio in Terra.

24.8 L'Armonia, il Compimento della Legge dell'Amore

623 Nel santo nome dell'Amore siamo desiderosi di abbordare, di maniera pratica, la gran necessità di mantenere la armonia 624 non solo nei propri sentimenti, ma anche nei propri pensieri. 625 Perché l'armonia non è unicamente la Legge dell'Amore, è la personificazione dell'Amore, 626 la segnale dei veri eroi conquistatori dell'Amore.

627 Ora bene, come molti di voi sapete, quando il pensiero desidera andare a destra i sentimenti tirano verso sinistra, 628 quasi sempre sono i sentimenti quelli che vincono 629 e il pensiero, che è razionale, 630 gravitare nella direzione che loro prendano.

631 Ed in molti casi, soltanto se i sentimenti sono motivati dal più puro Amore, 632 non verrà garantito il compimento della legge della armonia: al contrario, come spesso succede e soltanto una sistemazione provvisoria del anima intrappolata tra il mondo mentale e il mondo dei sentimenti. 633 Ed il risultato può essere una pace senza onore che, 634 per non essere basata su sani Principi, 635 non può contribuire alla soluzione permanente del problema.

636 Tra tutti i suoi nobili sforzi orientati a precipitare sostanza alchemicamente, 637 l'uomo non troverà una chiave alchemica più elevata che la purezza del Divino Amore che fluiscono dalla sua coscienza in forma di pensieri e sentimenti di Dio, 638 messaggeri alati di Luce che trasmettono benedizioni, 639 e attraggono più della sua specie 640 e che restituiscono all'alchimista le benedizioni di una Vita abbondante.

641 L'Amore di Dio che si manifesta nella triplice fiamma trina scintillante con il brillo immortale. 642 La Sua Luce vibrante, radiante, che tutto comprende, che abbraccia i centri di fiamma solare di tutti i sistemi di energia macrocosmici/microcosmici relazionati tra di loro, manifestandosi materiale e spiritualmente.

643 Se si ritira il Potere dell'Amore da qualsiasi di loro, certamente finiranno per collassare.

644 Ogni sistema di mondi, ogni corpo planetario o stellare che sia stato dissolto, qualsiasi che sia stata la ragione apparente o scientifica, si è sgretolato dall'interno visto che si è ritirato la carica dell'Amore dal centro solare.

645 II lasso trascorso tra il momento in cui si ritira e il momento della dissoluzione può variare da mille a milioni di anni secondo il calcolo umano del tempo; 646 oppure possono trascorrere qualche microsecondo 647 o un intervallo tra loro.

648 Ad ogni modo, la decadenza di qualsivoglia sistema inizia con la ritirata dal suo centro della "pietra calamita" dell'Amore.

649 L'Amore è, allora, veramente, il Potere coesivo dell'universo.

650 Una delle malattie più temute oggi nella Terra si manifesta come risultato del odio mutuo tra gli uomini, il quale, quando ritorna al mittente, espulsa l'elemento Amore dalle cellule 651 e occasiona con questo la de-naturalizzazione della sua funzione.

652 Per mezzo dell'invasione metastasi, 653 la malattia finisce per estendersi da tutto il corpo 654 e sopravviene la morte quando il corpo, 655 le cui cellule hanno perso il potere coesivo dell'Amore, 656 già non possono attrarre verso di se abbastanza luce per sostenere le funzioni corporali.

657 Anche se la causa fosse antica, 658 e fosse restata latente durante molte vite, 659 al karma le arriva la data di scadenza. 660 Solo ondate d'Amore e oceani di fiamma violetta possono risolvere di modo permanente 661 l'odio cristallizzato che risiede nella psiche dell'uomo.

662 Comunque, ad oggi molti si sono compromessi a portare il karma del mondo sulle loro spalle. 663 Santi irreprensibili sono coloro che prendono nel loro corpo il peccato terrenale del odio umano. 664 Pertanto non giudicare al debole, piuttosto, sostienilo, sanalo con Amore.

665 Per la guarigione di molti tipi di cancro ed altri trastorni fisici, mentali o emotivi, 666 invocare il Divino Amore è essenziale. 667 E il sanatore deve essere totalmente Amore attuando.

668 La risposta compassionevole di Gesù al grido di due uomini ciechi: 669 "Abbi misericordia di noi, figlio di Davide", 670 fu un atto personale di Divino Amore. 671 Lui tocco i loro occhi e disse: 672 "Sia fatto a voi secondo la vostra fede". (Matteo 9:29)

673 La guarigione che il Maestro realizzo della donna che tocco la sua tunica 674 senza che lui lo sapesse è un esempio della azione impersonale del Divino Amore. 675 La Sua risposta: "Chi mi ha toccato? Perché ho percepito che è uscito potere I lucei da me...", 676 dimostra che il Cristo Impersonale le aveva guarito per mezzo di lui senza il suo consenso, senza che lui se ne accorgesse. (Marco 5:25-34) (Luca 8:43-48).

677 II Divino Amore nel Cristo vivo, 678 il Figlio che sta tra ogni figlio dell'uomo, 679 è tanto personale come impersonale; 680 e si compie punto per punto, 681 nella misura delle vostre capacità, in ognuno di voi lungo i cicli della Legge del vostro Essere, 682 la legge che sempre è Amore in manifestazione.

683 Quando la poni in pratica, 684 la Legge dell'Amore unisce la purezza della giustizia, la misericordia e la libertà in perfetto equilibrio attraverso della triplice fiamma che sta dentro al tuo cuore.

685 Che coloro che così lo desiderano mettano di lato la legge equivalente a Amore e neghino le loro misure correttive nella azione dell'Amore. 686 Ricorda le parole: "Perché il Signore corregge colui che egli ama e sferza chiunque riconosce come figlio." (Ebrei 12:6)

687 Per concludere questa Trilogia, io dico a tutti che non lasciate che l'amore egoista vi porti 688 peri cammini lontani dall'inganno, lontani dai vostri fratelli e sorelle e delle altre forme di Vita che Dio ha creato.

689 Ricorda anche coloro che hanno scelto di incarnare elementi del male sempre sono alla ricerca di dividere i figli della Luce 690 con sottigliezze, allaghi, ipocrisie, intrighi di soldi, e grovigli sessuali, etc. tu stesso puoi completare la lista; 691 mentre il vero Amore aspira a unire i figli e figlie di Dio nella essenza stessa della santità e del servizio al mondo.

692 Rendere tributo all'Amore è rendere tributo al gran Potere attraente della triplice fiamma di Dio.

693 L'Amore è la fiamma dell'essere di Dio in manifestazione.

694 Qualche giorno i scientifici del mondo 695 potranno, con strumenti speciali, misurare una porzione della fiamma dell'amore 696 e le sue raggianti energie, ma mai ci sarà uno strumento che possieda una scala bastante grande per poter misurare il Potere che abbraccia tutto l'infinito Amore.

697 L'Amore infinito si può esprimere meglio come manifestazione di Dio.

698 La manifestazione di Dio si può produrre in chiunque.

699 È il destino dell'uomo quello che le toglie la polvere.

700 L'Amore è, pertanto, la pienezza di Dio quando si manifesta nell'uomo.

701 Io ti dico che non vi è limite nella misura dell'Amore che Dio voglia voler manifestare, su qualcuno.

702 Chiunque che desideri invocarlo, esserlo e condividerlo può essere la risposta al chiamato e alla invocazione dell'Amore.

703 Qui, nel regno dell'Amore divino c'è la Città di Dio, 704 la città quadrangolare descritta dall'amato Giovanni (Apocalisse 21:9) come il luogo per la realizzazione cosciente, donde la pienezza delle vostre aspirazioni possa esprimersi liberamente.

705 Qui la vostra anima guarda i grandi spazi aperti della creazione.

706 L'Amore ha nuovi e illimitati mondi da conquistare. 707 L'Amore è la Terra Promessa dove la forza della natura del leone si consegna al cuore del agnello, 708 e il Buon Pastore della Alleanza Eterna sigilla a tutti nella vitoria della Fiamma Tre-in-Uno (=Trono) del Bene di Dio [Buon Dio, God-Good) 709 che si espande in mondi senza fine.

710 Perché Tuo è il Regno 711 la coscienza di Dio, 712 Sua la Saggezza, Tuo il Potere 713 la forza illimitata, inestinguibile per sempre e realizza il tuo igneo destino 714 e Tua è la Gloria

715 la Luce suprema della diadema de perfezione dell'Amore 716 per i secoli dei secoli. 717

Amen.

718 II Tuo Dio così lo ha voluto.
719 IO SONO, nella causa e al servizio della Libertà, il tuo sicuro servitore.




Domande per il Capitolo 24.

24.1. Cos'è l'amore?
24.2. Come sono collegati Potere, Saggezza e Amore, riguardo a Dio?
24.3. Quale la Divina Equazione?
24.4. Quali sono i tre elementi del filosofo Tedesco Georg Hegel?
24.5. Chi applico la dialettica Hegeliana al "materialismo dialettico? Funziona per
caso?
24.6. Come la dialettica Hegeliana si riferisce al Potere, Saggezza e Amore?
24.7. Funzionerà mai il Comunismo in qualche luogo?
24.8. Sono Amore, Saggezza e Potere divisi o indivisibili?
24.9. Quali sono le Quattro Force Cosmiche?
24.10. Com'è definito il Tai-Chi?
24.11. Chi sono Brahma/Vishnu/Shiva nella Tradizione Cristiana? ...chi c'è difronte al Trono di Dio?
24.12. Quale la Perfetta Equazione di Dio ne IP uomo e dell'uomo in Dio?
24.13. È mai possibile che Giovanni (che ha scritto il Vangelo) abbia sfidato l'Anticristo?
24.14. Cos'è Armaghedòn nelle vere parole di Saint Germain?
24.15. Chi sono i dei dell'Oscurità?
24.16. Cos'è il Divino Amore?
24.17. È l'Egoismo Amore?
24.18. Sono in esistenza i figli di Mammona? Cosa significa la parola?
24.19. Esistono le anime gemelle?
24.20. Vi sono uomini e donne come Gesù? Molti Cristi? Come Gesù Cristo?
24.21. Quale passaggio biblico racconta della donna che tocco il manto di Gesù e fu guarita?
24.22. Chi rappresenta Madre Maria nella Tradizione Hindu?
24.23. Chi è Parvati?
24.24. Chi è Durga?

----
1 ovvero coloro che vestono spesso di blue.
2 I Logi, plurale di Logo rappresentano La Parola vivente che risiede in Paradiso, davanti cui, Saint Germain chiese il permesso di tornare sulla Terra Sono esseri viventi e Divinità.
3 Questi quattro sono le Tre Penne Positive: Potere, Saggezza e Amore e la manifestazione negativa femminina della madre.
4 Hari è uno stato di coscienza. L'Amato Gesù Calmo, Sicuro, Santo premuroso, Riflessivo, Risplendente senza Giudizio è l'esempio migliore.
5 Prakrti significa Natura.
6 Purusa significa uomo cosmico.
7 Chi sono le 4 Forze Cosmiche? ...Queste sono le Quattro Bestie davanti al trono di Dio che adorano la trinità: Brahma/Vishnu/Shiva. Vedi The Openìng of the Seventh Seal by Sonai Kumara
8 Durga è la Dea con molte mani.
9 Vedi The Magic Presence, disponibile anche in spagnolo.
10 Sinonimo della fiamma trina: che arde perpetuamente senza essere alimentata da nessuna fonte.
11 “Sempervivum tectorum: pianta erbacea perenne.
12 manifest-azione è azione manifesta. In Spagnolo, Italiano o Inglese le parole sono composte.
13 La Moltiplicazione del Pane e dei Pesci del Amato Gesù difronte a 5000 persone. (Matteo 6:33–52).
14 recinto chiuso e una parte dell'astrale dove le anime che si negano alla luce, vengono ritenute e la sua nascita differita fino al momento più consono per il suo sviluppo.
15 L'Amalo Koot Hoomi è stalo sia San Francesco, che il Grande Pitagora a Crotone, bensì l'architetto del Taj Mahal in India, ovvero Reggente, ma anche Faraone in Egitto, Vedi Corona Class Lessons. Oggi
è il Chohan del Terzo Raggio.
16 Saint Germain sta parlando della malattia del Cancro.